> Home > Cosa visitare > Siti Archeologici


Visualizza sulla mappa

Reticolo corsi d'acqua dei Mulini medioevali Asciano

SITI ARCHEOLOGICI

Reticolo corsi d'acqua dei Mulini medioevali

PROPONI INTEGRAZIONI O CORREZIONI
Per ricevere maggiori informazioni su questo luogo o per segnalare correzioni ed integrazioni all'argomento trattato compila il modulo sottostante:










RECAPITI E ORARI

Reticolo corsi d'acqua dei Mulini medioevali


Biglietto da visita (vCard)


Il fiume Bestina nasce intorno a Serre di Rapolano, e finisce il suo corso dopo circa 7 chilometri, vicino al sobborgo di Camparboli ad Asciano, dove si congiunge con il torrente Copra. Il flusso d'acqua continuo, anche se a regime variabile e il grande dislivello tra la sorgente e la foce, hanno permesso di alimentare con le sue acque ben 11 mulini per la macinazione del grano e la lavorazione dei metalli. Lungo il percorso di questo fiume, si trovano i resti di numerose opere idrauliche: sbarramenti, canali e invasi, tutti realizzati per utilizzare al meglio l'energia idraulica.


A monte, la prima struttura molitoria è quella del Mulinuzzo. Presumibilmente, il suo nome deriva dalla discontinua disponibilità di acqua, non potendo come gli altri riutilizzare quella già passata dai mulini precedenti. Poco sotto si trovano i resti del mulino della Cornacchia, del quale si riconoscono ancora le strutture di captazione dell'acqua e la grande gora, parallela al corso d'acqua.


Subito sotto questo mulino s'incontra lo sbarramento a scivolo, realizzato per deviare l'acqua nella gora della Torre, unico mulino fortificato, forse posto a difesa della parte alta del fiume, collocata lontano dal centro abitato. Lungo il percorso di riversamento nel fiume dell'acqua utilizzata da questatruttura, esisteva un altro mulino funzionante grazie al notevole dislivello con quello della Torre.


Dove il fiume riceve l'acqua dei suddetti mulini, esiste una struttura complessa che, oltre a permettere la deviazione dell'acqua verso la grande gora del Palazzo, impone al fiume un percorso obbligato da un grande muraglione ricurvo che lo convoglia verso la cascata esistente dietro il Campo della Fiera. da qui il fiume, lambendo il Palazzo Cacciaconti, arriva alla cascata dell Commenda, dove esiste la presa d'acqua per l'alimentazione della grande gora che serve l’omonimo Mulino. 


Sotto la cascata, che garantisce la regimazione dell'acqua non deviata, si trova l'invaso creato direttamente lungo l'alveo del fiume e necessario per far funzionare il Mulino dei Preti. Quest'ultimo, assieme alle canalizzazioni e le chiuse realizzate subito sotto, costituisce il nodo più importante della Valle dei Mulini. Da qui, è possibile deviare l'acqua destinata ai quattro Mulini successivi e a tutti i rifornimenti idrici interni al centro storico.


Infatti, da sotto la cascata su cui poggia il Mulino dei Preti, il corso del fiume si abbassa talmente da non poter esse più sfruttato. I Mulini più a valle ricevono l'acqua in sequenza, attraverso canalizzazioni scavate nel gallazzone e prevalentemente sotterranee, la maggior parte delle quali ancora esistenti.

SOGGIORNI NELLE VICINANZE

LA PACE

ASCIANO

HOTEL LA PACE Ascensore ai piani, Giardino, Ristorante con tavoli all’ aperto e cucina ti...

COSTA REGOLI

ASCIANO

Struttura agrituristica di recente costruzione, inserita in mezzo al verde della campagna ...

DIPINTURE

ASCIANO

L’azienda agricola Dipinture produce olio, vino ed ortaggi, si trova a pochi passi dal cen...

RISTORO E SVAGO NELLE VICINANZE

LA PACE Ristorante Pizzeria

ASCIANO

La struttura alberghiera La Pace è dotata di un Ristorante aperto a tutti con sala interna...

Auditorium e Mediateca - Mario Monicelli

ASCIANO

La Mediateca è un luogo dove la multimedialità e la cultura si incontrano e ...

Bar di PIERO E MARCO MOSCADELLI

ASCIANO

Tradizionale bar locale succeduto ad una vecchia fiachetteria. La struttura risulta adatti...