> Home > News > News


IL CAMMINO DELLA TRASLAZIONE: Trekking alla riscoperta delle antiche VIE PELLEGRINALI

Asciano - Percorso da Asciano a Santa Maria delle Vertighe (Monte San Savino)


Ad inizio Luglio (domenica 8) è stato percorso, per la prima volta in tempi recenti, il sentiero pellegrinale che da Asciano porta al Santuario della Madonna delle Vertighe. Forse non tutti conoscono la storia el a leggenda che stanno dietro questa venerata effige della Madona, che in tempi non lontani, è stata eletta a patrona dell'Autostrada del Sole.


Alcuni dati storici che la riguardano sono assodati, altre notizie su di essa provengono dalla tradizione orale e difficimente verificabili. Il tutto si mescola con la leggenda, la quale narra che la Madonna delle Vertighe venne traslata da Asciano a Monte San Savino da una schiera di angeli.


Ma andiamo per gradi: 


È certo che il territorio di Montalceto, intormo al 1100, fosse oggetto di contesa fra due rami originari della stessa famiglia: i Baroti e i Cacciaconti. Inoltre a presidio del territorio c'era un castello, qello di Montalceto appunto, la cui esatta collocazione non è conosciuta. All'interno del castello, si ha notizia storica certa che esistesse una chiesa dedicata a San Savino. Questa notizia, assieme alla lite fra "fratelli" per la prprietà dell'effige venerata della Madonna, rendono affascinante la ricerca e la possibile correlazione fra luogo di origine e di destinazione della Madonna delle Vertighe. Inoltre, proprio intorno al 1100 il Castello di montalceto venne raso al suolo dai Senesi peché ritenuto rifugio di briganti e fuoriusciti dalla città, e quindi pericoloso.


In base a queste poche notizie, nascono spontaneamente alcune domande:


Dove era collocato il castello di Montalcero? Presumibilmente sulla cima del colle boscato.
La chiesa di San Savino, che custodiva l'effige sacra della Madonna, era forse collocata dove poi sorgerà l'attuale chiesa di Sant'Alberto? La stratigrafia evidenzia momenti temporali e tecniche costruttive differenti dell'attuale struttura.
C'è qualche possibile logica che  lega questa chiesa al nome della località di destinazione? Dalla chiesa di San Savino a Monte san Savino.
Perchè questa effige religisa era oggetto di grande venerazione, prima e dopo la sua traslazione? La sua venerazione è stata gradualmente da quella per la Madonna di Loreto.
Quale era il percorso viario praticabile fra i due lati della Vadichiana, in quel tempo? Risulterebbe che intorno al 1100 l'impaludamento della valle fosse al massimo storico.
Esiste una qualche relazione fra la Traslazione della madonna delle Vertighe e quella successiva della Madonna di Loreto (1294)? La cosa certa è che il percorso pellegrinale iniziale sembra avere molte sovrapposizioni.
In ultimo, perché nel sobborgo di Prato, ad Asciano, esistono a breve distanza fra loro due antichi madonnini ceramici contenenti l'effige della Madonna delle Vertighe?
Sembrerebbe che il pellegrinaggio verso il santuari delle Vertighe fosse un percorso consolidato, collegato alla Francigena.


Tutte queste domande insieme, costituiscono sicuramente gli ingrdienti di un"Giallo Storico" tutto da scrivere e dipanare.


L'auspicio è che, oltre a riscoprire un antico percorso pellegrinale da valorizzare in termini di turimo lento, si riescano a trovare le energie professionali per fare maggior luce sugli eventi storici legati a questa millenaria devozione religiosa.


Clicca qui per visualizzare l'album fotografico del recente evento. 



CONDIVIDI SU:
FacebookDiggdel.icio.usTwitterMySpaceLiveGoogle BookmarksTechnoratiNetvibesemail

SOGGIORNI NELLE VICINANZE

Agriturismo SAN LORENZO

RAPOLANO TERME

Tra le dolci colline delle Crete Senesi prende vita, forma e colore l’Agriturismo San Lore...

FATTORIA DI CORSANO

MONTERONI D'ARBIA

La Villa di Corsano, di antiche origini Medioevali, fu riedificata ...

MONTAPERTI

ASCIANO

Se vuoi che il tuo meeting traduca in successo il tuo progetto hai finalmente trovato la s...

RISTORO E SVAGO NELLE VICINANZE

Teatrino della Grancia di Montisi

SAN GIOVANNI D'ASSO

Nell'ala occidentale della Grancia di Montisi si trova un piccolo teatro. Esso nacque come...

Bar Associazione Assofutura

SAN GIOVANNI D'ASSO

...

Bar Le More

MONTERONI D'ARBIA

Il Bar LE MORE si trova lungo la via Cassia in località More di Cuna. Mauro Chel...