> Home > Percorsi


Visualizza sulla mappa

Acqua, Pietra e Castelli Rapolano Terme

Acqua, Pietra e Castelli

DETTAGLI TECNICI

Lunghezza del percorso: 31,9 km

Tipologia del fondo: Misto Asfalto/sterrato

Difficoltà: Media

SCARICA PERCORSO


PROPONI INTEGRAZIONI O CORREZIONI
Per ricevere maggiori informazioni su questo luogo o per segnalare correzioni ed integrazioni all'argomento trattato compila il modulo sottostante:











Percorso abbastanza lungo, per circa due terzi su asfalti e su strada bianca imbrecciata per il resto. Pendenze da affrontare non particolarmente impegnative.

Tenendo fede al titolo del percorso, la partenza è prevista dalle Terme Antica Querciolaia. Inizialmente si attraversa l'abitato di Rapolano per poi imboccare la strada provinciale per Asciano sulla destra, prima della salita della Riccia.

Da qui inizia un percorso che si svolge prevalentemente su una balconata a strapiombo su una bellissima zona connotata da calanchi cretacei sul lato destro. Dopo qualche chilometro, oltre la vecchia fornace dei Poggetti, si gira a sinistra verso Serre.

Attraversato il passaggio a livello, si trova il bivio per le cave di travertino sulla destra. Qui inizia il percorso della pietra caratterizzato da visioni sorprendenti sulle vecchie cave di travertino, spesso invase dall'acqua dopo il loro abbandono.

Al termine di questa strada si incrocia la Lauretana Antica che, fino ai tempi moderni, rappresentava il principale collegamento fra Siena e la Valdichiana. Prendendo a sinistra la si percorre fino ad arrivare a Rigomagno.

In questo tratto s'incontra il Castello di San Gimignanello, che meritara una deviazione di pochi metri dal percorso per una visita fugace. Da qui, imboccando una ripida discesa, si raggiunge il fondo valle per proseguire sulla vecchia strada attraverso il ponte sulla superstrada.

Prima di raggiungere Rigomagno Stazione, si incontra sulla sinistra una bella chiesetta circondata da cipressi secolari che purtroppo non può essere visitata. Da Rigomagno Stazione, dove esiste il vecchio bar "Trombetta", attrezzato per gustose colazioni a base di salumi, si prosegue verso Lucignano.

Poco dopo l'abitato, si incontra il bivio per il Calcione. Da qui inizia la strada bianca che sfiorando nella parte bassa l'invaso del Calcione, porta allo splendido castello di Modanella.

Al bivio, superato il castello, si prende a destra percorrendo una strada pianeggiante che, passando vicino ad una serie di vecchi poderi architettonicamente molto belli e lambendo la collina di Poggio Santa Cecilia, riconduce al punto di partenza.

SOGGIORNI NELLE VICINANZE

Grand Hotel SERRE

RAPOLANO TERME

L' Albergo, aperto tutto l'anno, è in prossimità del noto Centro Termale &qu...

ISCHIETO

RAPOLANO TERME

Il Casale Ischieto ha origini antichissime: la costruzione fu iniziata nel Medioevo e comp...

Castello delle Serre

RAPOLANO TERME

Il castello delle Serre è collocato in cima all'affascinante paesino medievale di S...

RISTORO E SVAGO NELLE VICINANZE

Ristorante Ischieto

RAPOLANO TERME

Giudizio: Buono alla mano : ambiente : carne : chianina : chianti : economico : formaggli...

Teatrino Gori

RAPOLANO TERME

Sul lato ovest del cortile del Palazzo Gori Martini è stato costruito un fabbricato...

Cinema Teatro G. Verdi

RAPOLANO TERME

...


Acqua, Pietra e Castelli

Percorso abbastanza lungo, per circa due terzi su asfalti e su strada bianca imbrecciata per il rest