> Home > Cosa visitare > Siti Archeologici


Visualizza sulla mappa

Tumolo del Molinello Asciano

SITI ARCHEOLOGICI

Tumolo del Molinello

PROPONI INTEGRAZIONI O CORREZIONI
Per ricevere maggiori informazioni su questo luogo o per segnalare correzioni ed integrazioni all'argomento trattato compila il modulo sottostante:










RECAPITI E ORARI

Tumolo del Molinello


Biglietto da visita (vCard)


A pochi chilometri da Asciano sorge collinetta isolata di forma così regolarmente circolare che sempre aveva destato qualche sospetto.
Nel 1953 il contadino del luogo decise di piantare olivi su quel monticello arido, dove le altre colture davano scarsi frutti.
Lavorando il terreno il vomere urtò contro un grosso lastrone di travertino, il contadino involontariamente aveva scoperto il Tumulo del Molinello.
Prima che iniziassero i primi scavi archeologi si dovette attendere fino al 1960 quando fu aperta la camera centrale e quattro camere laterali; i lavori furono interrotti e ripresi solo dopo 20 anni, nel 1981. In quella campagna di scavo furono trovate una seconda tomba centrale ed altre sette periferiche, un'ultima tomba è stata individuata ma non ancora scavata.
Nelle tombe sono stati rinvenuti numerosi oggetti di grande valore archeologico, che sono stati esposti, dopo essere stati conservati per molti anni nei magazzini della Soprintendenza a Firenze, nel nuovo Museo di Palazzo Corboli ad Asciano, Siena.

II Tumulo del Molinello e la necropoli di Poggio Pinci sono luoghi in cui sono avvenuti ritrovamenti abbondanti e preziosi. In particolar modo ceramiche corinzie ed etrusco-corinzie che testimoniano l'importanza dell'Ombrone come corso d'acqua per i traffici tra la costa e l'interno.

Il Molinello è situato lungo la strada tra Poggio Pinci e Serre di Rapolano. Il Tumulo è stato costruito su un banco dì travertino, all’interno di una base circolare a tamburo in bozze squadrate dello stesso materiale, conserva 15 tombe a camera, databili dal VII al I secolo a.C.
Il sito sepolcrale testimonia l’egemonia locale della famiglia Marcni, le cui ricchezze si basavano sul possesso della terra, ma anche su quello delle cave di travertino e sul controllo delle vie di comunicazione.

Allinterno del tumulo è stato rinvenuto il più antico coperchio di sarcofago
bisomo in pietra (destinato a contenere due corpi) di tutta l’Etruria settentrionale.

SOGGIORNI NELLE VICINANZE

SCURCOLI

ASCIANO

Situato lungo la provinciale Rapolano-Asciano il Podere Scurcoli è un complesso edi...

LA PIEVE DEI PRETI

ASCIANO

La Pieve dei Preti è un vecchio casale costruito sulla cima di una delle colline ch...

SCANNANO

RAPOLANO TERME

Tra vigneti, uliveti e bosco,in un accogliente stalla restaurata nel rispetto dei material...

RISTORO E SVAGO NELLE VICINANZE

Al Volo Self Service - Tavola Calda - Bar

ASCIANO

Al Volo è un locale multiuso di nuova apertura, situato nel complesso "policen...

Cinema Teatro G. Verdi

RAPOLANO TERME

...

Teatrino Gori

RAPOLANO TERME

Sul lato ovest del cortile del Palazzo Gori Martini è stato costruito un fabbricato...


Coperchio di urna cineraria con coppia di sposi