> Home > News >


Le Botteghe della Memoria - la storia del 95nne Sirio Francini.

Asciano - Racconto presentato e premiato il 17 Dicembre al concorso indetto dalla Confesercenti Provinciale.


Scarica allegato pdf

Mio padre Santi era falegname dal 1911 perciò fu giusto e doveroso, per quei tempi (fine anni ’20), seguirlo ed aiutarlo nel suo lavoro. Avevo appena 10 anni quando,dopo essere stato a scuola, andavo a bottega ed il mio lavoro come apprendista,consisteva nel fare lo stucco con il gesso e l’acqua di colla o le vernici, scaldare la colla di pesce nella paiolina a “bagnomaria”ed addirizzare i” bullettini” (chiodi) con il martello (quante “pullere” nelle dita !!!).Con il passare degli anni iniziai a “lavorare al banco” facendo prima lavoretti semplici poi sempre più impegnativi ed importanti. Ricordo con soddisfazione che quando avevo circa 18 anni fui richiesto per un periodo dall’Amministrazione dell’Abbazia di Monte Oliveto per prestare la mia manodopera nel loro laboratorio di falegnameria.............. 


Leggi tutto il racconto nell'allegato pdf. 



CONDIVIDI SU:
FacebookDiggdel.icio.usTwitterMySpaceLiveGoogle BookmarksTechnoratiNetvibesemail

SOGGIORNI NELLE VICINANZE

CASA DI MOCCIO

ASCIANO

La casa di Moccio e un Agriturismo piccolo,contiene solo 2 appartamenti da affittare. La c...

CASALI DI BIBBIANO

BUONCONVENTO

I "Casali di Bibbiano" sono stati elegantemente restaurati conservando le caratt...

VILLE PETRONI

MONTERONI D'ARBIA

L’agriturismo Ville Petroni, fa parte dell’omonima azienda ed è situato...

RISTORO E SVAGO NELLE VICINANZE

Ristorante Roma

BUONCONVENTO

...

IL SORBO ALLEGRO di Villa Armena

BUONCONVENTO

Nella splendida dimora storica di Villa Armena nasce “Il Sorbo Allegro”, un gourmet restau...

La GARBATA Pasticceria Gelateria

ASCIANO

Locale aperto da maggio 2018: nuovo come esrcizio commerciale, è caratterizzato da ...