> Home > News >


Una settimana d’inverno a Torrentino, podere su sponda destra dell’Ombrone

Asciano - Racconto breve di Bruno Boccini, classe 1931


Scarica allegato pdf

Ci si alzava verso le sette e delle volte le donne s’erano già alzate per fare il pane, gli uomini andavano subito a pulire la stalla e accudivano il bestiame, mentre uno di noi scaldava il forno con le fascine di macchia.

Terminati questi lavori si faceva colazione con lo stufato di fagioli, la polenta o altro, dopodiché due o tre dei più giovani si mettevano nella sporta un po' di pane e il ciaccino, quando c’era, con il buristo o il rigatino, un po' di noci, un fiasco di acquarello e si andava al bosco a tagliare la macchia.

Quelli che rimanevano a casa rifornivano la stalla di foraggio e dopo qualcuno riempiva il forno di mazzi di canapa, precedentemente macerata, perché si essiccasse; dopo due o tre giorni un uomo la “mazziava” (frantumava) e le donne la macinavano liberandola dalla “lisca”; era un lavoro faticoso e fatto in mezzo a tanta polvere ................


Per continuare a leggere, clicca su allegato pdf



CONDIVIDI SU:
FacebookDiggdel.icio.usTwitterMySpaceLiveGoogle BookmarksTechnoratiNetvibesemail

SOGGIORNI NELLE VICINANZE

AIA VECCHIA DI MONTALCETO

ASCIANO

Nel suggestivo paesaggio delle Crete a soli 27 Km da Siena al termine di una panoramica st...

IL FORNACINO

RAPOLANO TERME

“Il Fornacino” rappresenta la soluzione ideale per tutti coloro che amano tras...

PODERE CAMUGNANO

RAPOLANO TERME

L’Azienda è composta da due casolari ristrutturati circondati da circa 40 ett...

RISTORO E SVAGO NELLE VICINANZE

Cinema Teatro G. Verdi

RAPOLANO TERME

...

Pizzeria Bar Peter Pan di Alessia Vegni

MONTERONI D'ARBIA

Un posto speciale dove il forno è sempre caldo per sfornare pizze profumate e di ot...

Ristorante Piccolo Hotel San Valentino

ASCIANO

La seduzione delle Crete Senesi e dell'Abbazia di Monte Oliveto Maggiore, indubbiamente st...