> Home > News >


Una settimana d’inverno a Torrentino, podere su sponda destra dell’Ombrone

Asciano - Racconto breve di Bruno Boccini, classe 1931


Download pdf

Ci si alzava verso le sette e delle volte le donne s’erano già alzate per fare il pane, gli uomini andavano subito a pulire la stalla e accudivano il bestiame, mentre uno di noi scaldava il forno con le fascine di macchia.

Terminati questi lavori si faceva colazione con lo stufato di fagioli, la polenta o altro, dopodiché due o tre dei più giovani si mettevano nella sporta un po' di pane e il ciaccino, quando c’era, con il buristo o il rigatino, un po' di noci, un fiasco di acquarello e si andava al bosco a tagliare la macchia.

Quelli che rimanevano a casa rifornivano la stalla di foraggio e dopo qualcuno riempiva il forno di mazzi di canapa, precedentemente macerata, perché si essiccasse; dopo due o tre giorni un uomo la “mazziava” (frantumava) e le donne la macinavano liberandola dalla “lisca”; era un lavoro faticoso e fatto in mezzo a tanta polvere ................


Per continuare a leggere, clicca su allegato pdf



CONDIVIDI SU:
FacebookDiggdel.icio.usTwitterMySpaceLiveGoogle BookmarksTechnoratiNetvibesemail

STAY NEARBY

VILLA RANDAGIA

MONTERONI D'ARBIA

...

VERGELLE

SAN GIOVANNI D'ASSO

The farmhouse is situated in the heart of Crete Senesi. Hospitality in apartments and room...

BAGNACCI

SAN GIOVANNI D'ASSO

“Bagnacci” is a holding which dates back to the end of the sixteenth century, ...

DINING & ENTERTAINMENT NEARBY

Bar Le More

MONTERONI D'ARBIA

Il Bar LE MORE si trova lungo la via Cassia in località More di Cuna. Mauro Chel...

Bar CENTRALE

RAPOLANO TERME

...

Bar di PIERO E MARCO MOSCADELLI

ASCIANO

Tradizionale bar locale succeduto ad una vecchia fiachetteria. La struttura risulta adatti...